ANGELA GOTELLI

Grazie al loro impegno nella lotta partigiana contro il nazifascismo, le donne italiane conquistarono il diritto al voto che esercitarono per la prima volta alle elezioni amministrative del 10 marzo 1946.

Il 2 giugno 1946 l’Italia intera venne chiamata al voto in occasione del Referendum per scegliere tra Monarchia e Repubblica. Vinse la Repubblica con il 54,3% delle preferenze.

Il 25 giugno 1946 si riunì l’Assemblea Costituente e per la prima volta 21 donne entrarono a far parte di quel gruppo di eletti che potevano sedere ufficialmente nei banchi della politica. Le cosiddette Madri Costituenti erano rappresentanti dei diversi partiti che avevano combattuto il nazifascismo. Cinque tra queste entrarono nella Commissione dei 75, incaricata di scrivere la Carta Costituzionale: Maria Federici, Angela Gotelli, Tina Merlin, Teresa Noce e Nilde Jotti.

Angela Gotelli

Angela Gotelli nacque il 28 febbraio 1905 a San Quirico, frazione di Albareto (fino al 1928 Albareto di Borgotaro), sull’Appennino parmense.
Nel periodo universitario frequentò la Federazione universitaria cattolica italiana (FUCI). La FUCI,fu in quegli anni uno straordinario luogo di formazione per giovani studenti , alcuni dei quali divennero poi personaggi politici e accademici di rango. Probabilmente, inoltre, fu  l’unica sigla associativa di quegli anni che unisse giovani di entrambi i sessi, in una realtà sociale, come l’Università , da sempre segnata da un forte maschilismo.
La Gotelli si laureò col massimo dei voti, fu nominata delegata della FUCI per l’Italia del Nordest e vinse un concorso per l’insegnamento delle lettere classiche presso il ginnasio di Trieste.Dal 1929 al 1933 fu presidente nazionale delle universitarie della FUCI, lavorando con il giovane Aldo Moro, cui fu poi politicamente vicina, e collaborando attivamente con il presidente Righetti e l’allora assistente spirituale della Federazione, Gian Battista Montini (che sarà Papa Paolo VI dal 1963 al 1978).

Angela Gotelli  (Español)

( Albareto , 28 de febrero de 1905 – Albareto , 21 de noviembre de 1996 ) fue una italiana política y partidista .

En 1943 participó en la redacción del Código de Camaldoli . Participó en la Resistencia italiana como partidista, participando en la lucha de liberación en el área de Parma. En 1945 se trasladó a Roma, en 1946 trabajó junto a Giuseppe Lazzati y Giorgio La Pira , Amintore Fanfani , Giuseppe Dossetti , incorporándose también al grupo «Porcellino». El 6 de febrero de 1947 fue convocada para formar parte de la comisión restringida de 75 miembros designados por los constituyentes y, con Nilde Iotti , participó en el primer subcomité de derechos y deberes de la ciudadanía.

Fue electa a la Cámara de Diputados por tres legislaturas sucesivas, en 1948 , en 1953 y en 1958 ocupó cargos importantes: subsecretaria de salud en el gobierno de Fanfani II y en el gobierno de Tambroni y en funciones en el gobierno de Segni II .  De 1951 a 1958 fue alcalde de Albareto .


Allo scoppio della guerra si recòa La Spezia. Tra il 1943 e il 1945 partecipò a varie attività della Resistenzacome crocerossina.   La  casa di famiglia di San Quirico divenne sede del  locale comando partigiano, oltre che rifugio per sfollati e sbandati convenuti dai vicini centri abitati, in particolare da La Spezia e dintorni.La Goletti fronteggiò senza timori i sospetti dei comandi repubblichini e una perquisizione dei militi della X flottiglia MAS.Nel corso del 1944, si recò nel bosco di Montegroppoper trattare con un reparto tedesco uno scambio di ostaggi.  L’avvenuto scambio di prigionieri evitò rappresaglie alla popolazione civile.
Intanto la Goletti andava sempre più impegnandosi in campo politico, con la prospettiva della ricostituzione di un partito cattolico. Si  interessò, poi, alle attività dei Comitati di liberazione nazionale Alta Italia. Nel 1945, si trasferì a Roma per impegnarsi nella rinata organizzazione dei laureati cattolici; nel 1946 fu eletta vicedelegata nazionale del Movimento femminile della D.C..

Al referendum istituzionale si schierò per la Repubblica e fu eletta all’Assemblea Costituente per la Democrazia cristiana (DC).Il 6 febbraio 1947, entrò nella commissione ristretta di 75 membri designata dai Costituenti. Si batté con fermezza per i diritti delle donne.  Il suo intervento sul tema dell’accesso delle donne alla magistratura  fu molto fermo.
Eletta alla Camera dei deputati per tre successive legislature, nel 1948, nel 1953 e nel 1958, ricoprì incarichi di rilievo.  

Fino agli anni Settanta, quando abbandonò la politica per motivi di salute, fu sempre molto attiva nelle iniziative e nelle scelte in campo sociale, soprattutto in quelle a tutela delle donne e dell’infanzia.

Mandati:Assemblea Costituente
Camera I, II e III Legislatura
Progetti di legge presentati:
Prima firmataria:
Divenuti legge:
Interventi:
Incarichi parlamentari:
Incarichi di Governo:
45
6
15
151
1
4
25/06/1946 – 31/01/1948

06/02/1947 – 31/01/1948
Membro Assemblea Costituente
Gruppo democratico-cristiano 15/07/1946 – 31/01/1948
Membro Commissione per la Costituzione
Membro I Sottocommissione

08/05/1948 – 24/06/1953I Legislatura della Repubblica italiana (Camera)
Gruppo democratico-cristiano 01/06/1948 – 24/06/1953
15/06/1948 – 01/07/1949 – Membro V Commissione (Difesa)
15/06/1948 – 31/01/1950 – Membro Commissione parlamentare di Vigilanza sulle radiodiffusioni
15/06/1948 – 24/06/1953 – VII Commissione (Lavori pubblici)
01/07/1949 – 24/06/1953 – VI Commissione (Istruzione e belle arti)
02/02/1950 – 24/06/1953 – Commissione Art.1 Legge 23 agosto 1949 n.61
25/06/1953 – Legislatura della Repubblica italiana (Camera)
Gruppo democratico-cristiano 21/07/1953 – 11/06/1958

11/06/1958 – VI Commissione (Istruzione e belle arti)
19/08/1953 – 11/06/1958 – Commissione speciale per l’esame del disegno di legge n. 71 “Conversione in Legge del D.L. 21/06/1953 n. 451, recante disposizioni sugli scrutini e sugli esami nelle scuole secondarie per l’A.S. 1952/1953
13/12/1954 – 11/06/1958 – Membro Commissione speciale per l’esame del disegno di legge n. 1264 (Locazione e sub-locazione immobili/sfratti)
11/06/1958 – Vicepresidente VI Commissione (Istruzione e belle arti)



12/06/1958 – 15/05/1963III Legislatura della Repubblica italiana (Camera)
Gruppo democratico-cristiano 18/06/1958 – 15/05/1963

12/06/1958 – 30/06/1959
– XIV Commissione (Igiene e sanità pubblica)
03/07/1958 – 14/08/1958 – II Governo Fanfani: Alto Commissario Aggiunto ‘Igiene e sanità pubblica’
30/08/1958 – 15/02/1959 – II Governo Fanfani: Sottosegretario di Stato alla Sanità
19/02/1959 – 25/03/1960 – II Governo Segni: Sottosegretario di Stato ‘Lavoro e previdenza sociale’
01/07/1959 – 30/06/1960 – Membro VIII Commissione (Istruzione e belle arti)
02/04/1960 – 26/07/1960 – II Governo Segni: Sottosegretario di Stato alla Sanità
01/07/1960 – 30/06/1961 – Membro II Commissione (Interni)
01/07/1960 – 30/06/1961 – Membro VI Commissione (Finanze e tesoro)
01/07/1960 – 15/05/1963 – Membro XIII Commissione (Lavoro e previdenza sociale)

Morì ad Albareto il 21 novembre 1996.

Riferimenti: / Referencias:

https://www.toponomasticafemminile.com/sito/index.php/angela-gotelli

https://it.wikipedia.org/wiki/Angela_Gotelli

http://www.fondazionenildeiotti.it/pagina.php?id=416

https://storia.camera.it/deputato/angela-gotelli-19050228

Collegamento virtuale: / Enlace virtual:

Collaborazione alla produzione della biografia: Colaboración en la producción de biografía:

Paola Tagle, Fernanda Andrea Cabello y Silvia Barrios.

Direzione e responsabile del progetto: / Dirección y responsable del proyecto:

Silvia Barrios

Página web Proyecto/archivo

“Altar Mujeres SXXI  #vidasenlucha”

Progetto: / Proyectos:

https://linktr.ee/AltarMujeresS.XXI

“Altar Mujeres SXXI  #vidasenlucha”  È un laboratorio/installazione transdisciplinare che si interseca con la prospettiva di genere e sintetizza il lavoro di una piattaforma dedicata alla ricerca e alla produzione della pratica artistica contemporanea. Un archivio globale di tutti i tempi e le culture.

“Altar Mujeres SXXI  #vidasenlucha” es  un laboratorio/instalación transdisciplinario en cruce con la perspectiva de género, que sintetiza el trabajo de una plataforma dedicada a la investigación y producción de obra. Un archivo global de todos los tiempos y culturas.

Anuncio publicitario

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s